Parto difficile, bambino stressato?

Lo stress del bambino al momento del parto può influenzare negativamente la risposta dello stesso bambino ad eventi stressanti che occorrono nella vita. E’ noto che la circoncisione del neonato, praticata in alcune culture, e dunque un’esperienza dolorosa vissuta nelle prime fasi della vita, causa una minore tolleranza al dolore nei primi mesi.

parto difficile bambino stressato

E’ altrettanto noto da tempo che i bambini nati da parto cesareo hanno una risposta allo stress molto meno pronunciata di quelli nati da parto vaginale. Inoltre difficoltà al momento del parto possono essere causa di difficoltà psicologiche nel bambino e nell’adulto fino a aumentare il rischio di schizofrenia. Un recentissimo articolo apparso l’8 gennaio scorso sulla rivista medica “The Lancet” conferma che i bambini nati da parto “naturale” hanno una minore tolleranza al dolore nella vita successiva, ancora meno se il parto è stato di tipo operativo (ventosa ostetrica o forcipe).

I bambini nati invece da taglio cesareo hanno una risposta allo stress molto inferiore e sopportano il dolore fisico molto meglio degli altri. I ricercatori hanno dimostrato che il cortisolo (l’ormone dello stress) prodotto dopo un evento stressante (un’iniezione, che i neonati fanno di routine al secondo mese di vita) è più alto nei bambini che nascono da parto naturale e operativo, mentre è inferiore in quelli nati con taglio cesareo. Sembra che lo stress vissuto al momento del parto, soprattutto nei parti difficili, possa essere anche una delle cause della depressione nella vita adulta.