Gravidanza: la nuova moda USA? Le feste dove si proiettano le ecografie su maxischermi!

Si chiamano “Miracles Imaging” (Immagini miracolose), o “Peek a view”  (Dai un’occhiata). Sono le nuove aziende che spopolano in America, offrendo alle coppie di trepidanti, futuri genitori un pacchetto irresistibile: feste in gran stile con una chicca senza precedenti, le immagini del feto in movimento registrate da un ecografo e proiettate su grandi schermi allestiti appositamente. Non solo: il “film” dell’ecografia può venire trasmesso in diretta ed a distanza grazie a Skype o Facebook, magari ai nonni lontani o ad amici e parenti che non possono essere presenti al party.

feste ecografia gravidanza

Perché la festa abbia successo e le immagini del nascituro siano chiare abbastanza, le donne incinte devono essere tra la quindicesima e la ventitreesima settimana di gravidanza: celebrazioni di questo tipo – secondo gli ultimi dati – si stanno moltiplicando da una costa all’altra dell’Unione. “Abbiamo prenotazioni per mesi”, affermano a Miracles Imaging, la compagnia con base in Florida dove i pacchetti offerti vanno dai 180 dollari per le immagini con il “sesso rivelato” a 250 per le offerte deluxe che includono film a 4 dimensioni. I tecnici di “Peek a view”, l’azienda californiana, invece non si muovono per meno di 375 dollari. Ma a esprimere preoccupazioni sono i medici e la Food and drug administration, la agenzia che controlla il mercato dei prodotti medicinali e diagnostici negli Usa. Gli esperti stanno scoraggiando formalmente “l’uso di ecografie a scopo di divertimento”. Le ecografie – spiegano – provvedono immagini per individuare il battito cardiaco del feto e possibili malformazioni. Ma le nuove aziende assicurano che l’ecografo spedito alle feste è sempre un tecnico con tanto di licenza pronto ad allertare un medico in caso le ecografie rivelassero una qualche anomalia.