Consigli per comprare il passeggino corretto.

Scegliere il passeggino per il bebè è una delle prime e più importanti decisioni che i genitori devono prendere, spesso anche prima che il bimbo sia nato.

Sappiamo che, quando si sta per diventare genitore la prima volta, si è totalmente confusi e non si sa molto bene che fattori prendere in considerazione quando si deve scegliere un passeggino. Ci si dimentica di tenere presente durante la scelta i vari casi pratici in cui avremo a che fare con il passeggino e ci si lascia influenzare quasi esclusivamente dal suo disegno.

Considerando poi che il passeggino deve essere comodo non solo per il bebè, ma anche per la persona che lo conduce, e che sul mercato esiste un’offerta enorme, il risultato è che molto probabilmente si farà la scelta sbagliata.

Questo, per lo meno è quello che passò a questo redattore che sta scrivendo e a molti altri genitori amici suoi. Solo quando ebbi il secondo, sulla base dell’esperienza anteriore, avevo ben in mente quello che cercavo e che caratteristiche doveva avere il passeggino.

Consigli per comprare il passeggino corretto.

Per questo vi presentiamo alcuni suggerimenti da tener presente quando sarà il vostro turno di scegliere il passeggino per vostro figlio. Suggerimenti che si basano – come detto prima – tanto nell’esigenze del bebè quanto dei genitori. Tenere le idee bien chiare e sapere quali sono le nostre necessità sarà d’enorme aiuto:

  1. Il passeggino debe essere comodo per il bambino, per cui debe avere una capote grande per i primi mesi e che lo protegga dagli eventi atmosferici (Sole, pioggia, vento…), che si possa però piegare per quando il bebè, che ancora non può sedersi, incomincia a provare piacere a guardare ciò che lo circonda.
  2. I bimbi crescono veloci, per cui il passeggino deve essere semplice montare sulla sua armatura il seggiolino una volta che la cesta non è più raccomandabile. O che questa possa facilmente convertirsi in un seggiolino vero e proprio. Fondamentale, secondo il parere degli esperti, è che il seggiolino si possa montare sia perché il bambino guardi verso colui che sta conducendo il passeggino sia davanti, soprattutto quando è ancora nel primo anno di vita. Questo, inoltre serve per ripararlo meglio dal vento, che altrimenti gli soffierebbe direttamente sul viso.
  3. Se dobbiamo usare l’automobile con frequenza, dobbiamo pensare in un passeggino che sia facile da piegare, come pure – nel caso che il seggiolino possa essere utilizzato anche in auto –  al suo sistema di sicurezza e al tipo di ancoraggio al sedile dell’auto.
  4. L’igiene è fondamentale, e quando si parla di bambini piccoli con maggior ragione. Per cui dovremmo scegliere un passeggiono che si possa facilmente smontare per poterlo lavare e il cui tessuto sia lavabile e che si secchi perfettamente. Le pappe del bebè e le merendine dei fratelli maggiori hanno fatto stragi di passeggini.
  5. Importante ricordarsi che spesso staremo facendo la spesa in compagnia del nostro bebè e il suo passeggino, per cui è altamente consigliabile scegliere un passeggino che abbia un cestello capiente per potervi sistemare quanto si compra (oltre che tutte le cose che ci si debe portare dietro per il bebè: biberon, pappe, pannolini, copertina…)
  6. Le ruote sono un altro fattore importantissimo da tenere in mente quando si va a comprare un passeggino. Vivete in città? oppure vivete in campagna? Esistono ruote per ogni terreno. Inoltre indagate sempre sul sistema di freni presente nel passeggino. L’ideale è quello che oltre al bloccaggio totale delle ruote, possa anche far sí che queste stiano fisse e non ruotino solo sul proprio asse, come è normale. Questo aiuta moltissimo in quelle occasioni in cui ci troviamo in un terreno come la terra battuta, la ghiaia o l’arena della spiaggia, facilitandoci la conduzione del passeggino.

Riassumendo, la scelta del passeggino deve essere una decisione presa dopo un’attenta ricerca e non fatta d’impulso e, prima di andare a vedere tutti i modelli di passeggino che il mercato ci offre, dobbiamo avere un’idea ben precisa delle nostre necessità e tener presente i consigli che abbiamo fatto qui sopra.

Solo così si può essere sicuri di star comprando il seggiolino che davvero necessitiamo noi e il nostro bebè.